Printer-friendly versionSend by email

Current Size: 100%

Da non perdere

I 2500 anni della storia di Narbonne offrono un patrimonio da percorrere e scoprire semplicemente e al proprio ritmo

Javascript is required to view this map.


Il Palazzo degli Arcivescovi

Maestosamente eretto nel cuore della città, il Palazzo degli Arcivescovi comprende vari cortili interni, l'edificio dei Sinodi, le sale dei Consoli e dei Sinodi, il Mastio Gilles Aycelin, nonché il museo archeologico e quello di Arte e di Storia . Insieme alla cattedrale, costituisce il secondo complesso arciepiscopale di Francia dopo Avignone.

La Cattedrale Saint-Just-et-Saint-Pasteur

La Cattedrale Saint-Just-et-Saint-Pasteur, gioiello in stile gotico radiante le cui volte del coro raggiungono 41 metri di altezza, è collegata al Palazzo grazie al suo chiostro. Da non perdere il suo retablo policromo scolpito nel cuore della cappella Notre-Dame-de-Bethléem.



La Via Domitia

Commovente testimonianza della cittadella antica, la Via Domitia, costruita nel 120 avanti Cristo, collegava l'Italia alla Spagna. È stata portata alla luce nel 1997. Restaurata e valorizzata, si trova al centro della Piazza del Municipio, nel cuore della città.



Il Giardino degli Arcivescovi e il chiostro

Situato nelle vicinanze del Palazzo degli Arcivescovi e della Cattedrale Saint-Just-et-Saint-Pasteur, il Giardino degli Arcivescovi è un luogo placido dove una meridiana solare segna il passare del tempo. Il chiostro che collega il Palazzo alla cattedrale si apre su questo giardino "alla francese".



Antica cappella dei Penitenti Blu


Cappella del XVIII secolo
dalle decorazioni barocche restaurata nel 1995. Accoglie regolarmente delle mostre temporanee d'arte contemporanea.



 

La piazza del Foro

Questa piazza occupa parzialmente l'antica ubicazione del Foro romano, ove sorgeva, all'epoca, un grande tempio capitolino. La fontana della Fata Bistande, che si trova al centro della piazza, deve il suo nome a una leggenda locale ed è stata riprodotta in modo identico a quella che si trovava qui nel XVII secolo.


La Chiesa Saint-Sébastien


Questa bella chiesa in gotico fiammeggiante del XV secolo fu utilizzata fino alla Rivoluzione francese come cappella del convento delle Carmelitane. Il chiostro e gli edifici conventuali risalgono al XVII secolo.



Il Palazzo del Lavoro


In stile neoclassico, questo imponente edificio in cemento armato è stato costruito nel 1938 da Joachim Genard. È l'unico esempio di questo stile architettonico nella regione dell'Aude.



Il Ponte dei Commercianti

Questo ponte unisce il quartiere di Bourg e il quartiere di Cité, attraversando il Canale della Robine (iscritto al Patrimonio Mondiale dell'UNESCO). È l'unico ponte costruito abitato di Francia insieme al Ponte di Rohan (nel Landerneau). Nell'Antichità, era il prolungamento della Via Domitia e comprendeva 7 arcate.


La Piazza delle Quattro Fontane e la Maison des Inquants

Deve il suo nome alla fontana a quattro zampilli costruita nel centro della piazza. Situata a un'estremità del Ponte dei Commercianti, era anticamente la piazza principale del quartiere di Bourg. Dalla via Berlioz è possibile ammirare la splendida facciata della Maison des Inquants, che risale al XIV secolo.


La Basilica Saint-Paul

Si tratta di una delle chiese gotiche più antiche del sud della Francia, costruita sulle vestigia di un antico cimitero paleocristiano (III-V secolo). La particolarità di questo edificio risiede nella sua simbiosi di arte romanica e gotica. La ranocchia della sua acquasantiera è particolarmente celebre.


La Casa delle Tre Balie

È una delle opere più notevoli dell'architettura privata regionale del Rinascimento. Risale al 1558 e deve il suo nome alle cariatidi dalle forme opulente che ornano la sua facciata sud.



Il Mercato Coperto

Situato al centro di Narbonne, questo mercato coperto centenario in stile Baltard accoglie ogni mattina narbonesi, turisti e buongustai. Olive, miele, rosmarino, ostriche, sardine... Dei prodotti 100% artigianali da non perdere!


Notre sélection

  • Italiano